La rincorsa della lepre 2013 – Workshop “Il filosofo autodidatta” (21 – 24 Agosto)

Area Contemporanea, comunicati
GuardiolaContemporaneaAnche per quest’anno la nostra associazione supporta la “La Rincorsa della Lepre” al terzo anno di attività. Il progetto mette appunto una serie di appuntamenti sui linguaggi contemporanei nel territorio Nebroideo.
Nel frattempo vorremmo richiamare la vostra attenzione su un workshop alla Guardiola di Piraino (guardiolacontemporanea.blogspot.it)  che coinvolgerà un gruppo di artisti tedeschi residenti a Istanbul (www.nuans.de). Il workshop si terrà tra il 21 ed il 23 Agosto 2013 con l’obiettivo di realizzare un musical. La partecipazione è gratuita per un massimo di 10 persone.
Non sono necessari particolari talenti o abilità. Si richiede la conoscenza base della lingua inglese o tedesca. Il workshop avrà luogo a Piraino (Me), la performance finale con i partecipanti è prevista presso la Guardiola giorno 24 Agosto.
L’organizzazione provvederà alla ricerca di un alloggio a Piraino, al costo max di 25 euro al giorno per gli artisti fuori sede. E’ sufficiente mandare la propria candidatura entro il 4 Agosto allegando una semplice lettera di motivazione.
Per avere maggiori informazioni è possibile scaricare il bando dell’iniziativa.
contatti

“Young Art Talents” : come rilanciare la creatività artistica sui Nebrodi

Area Contemporanea, comunicati, eventi & iniziative

Mercoledì 30 gennaio alle ore 17, presso il Museo degli Angeli di Sant’Angelo di Brolo nel Chiostro di San Francesco, si inaugurerà la mostra d’arte “Young art talents” realizzata nell’ambito di “Creatività Giovanile”, progetto patrocinato dal “Dipartimento della Gioventù” presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall’ANCI, Associazione Nazionale Comuni Italiani, con la collaborazione dell’associazione ARCI Sak Be (già nota per la sua Area Contemporanea) e l’Unione dei Nebrodi.
“Young art talents” è una mostra itinerante d’arte contemporanea, che sarà ospitata in tutti e sei i Comuni dei Nebrodi che hanno aderito al progetto. L’intento è quello di promuovere i giovani artisti per portare l’arte fuori dagli spazi convenzionali restituendola ai luoghi che la generano. In particolar modo l’arte contemporanea, che vive la necessità di mostrarsi alle persone accorciando le distanze, con l’intenzione di rivalutare il momento dell’esposizione come parte integrante dell’opera.
Direttore artistico del progetto è Mauro Cappotto, artista e già docente presso l’Istituto d’arte di Capo d’Orlando.
Il curatore sarà invece l’architetto brolese Pierluigi Gammeri.
I ventidue artisti selezionati che esporranno sono: Vittorio Ballato, Salvatrice Barberi, Davide Benedetto, Vittoria Cafarella, Carmelo Caracozzo, Miriam Carini, Cinzia Destro, Sonia Destro, Lorenzo Dipani, Tothi Folisi, Giusy Franchina, Cristina Gerbino, Luisa Gianni, Giuseppe La Rosa, Arianna Lombardo, Chiara Martelli, Rosalia Mileti, Antonella Papiro, Maria Pruiti, Massimo Ricciardo, Simona Scaffidi e Gianluca Sorbera.
La mostra resterà allestita presso il Museo degli Angeli fino a domenica 10 febbraio per spostarsi nei mesi successivi a Ficarra, Brolo, Santo Stefano di Camastra, Sant’Agata di Militello e Capo d’Orlando.

Evento Facebook : https://www.facebook.com/events/154553024695489/

Chiostro di San Francesco Sant'Angelo di Brolo

Torna “La Rincorsa della Lepre” di Massimo Ricciardo

Area Contemporanea, comunicati, eventi & iniziative

“La Rincorsa della Lepre”

un progetto di Massimo Ricciardo

13/26 Agosto

Brolo/Sant’Angelo di Brolo/Ficarra/Piraino

Il progetto “La Rincorsa della Lepre”, al suo secondo anno di attività mette insieme una serie di appuntamenti sulla cultura e sui linguaggi contemporanei nella zona della Costa Saracena: Brolo, Ficarra, Sant’Angelo di Brolo e Piraino.

L’evento propone interventi all’interno di spazi privati e pubblici, anche in abbandono.

La funzione d’uso abituale degli spazi coinvolti verrà modificata trasformando luoghi non deputati in spazi espositivi aperti al pubblico. Ogni anno la manifestazione propone un tema di riflessione su cui artisti e curatori sono chiamati a confrontarsi; per questa occasione gli interventi cambiano sulla base degli spazi proposti e di volta in volta riconfigurano nuovi percorsi all’interno dei paesi.

 Alla Guardiola Contemporanea di Piraino un intervento di FLASH15 un duo formato da Renato Leotta e Fabrizio Cosenza. “GOAL” sarà una pallone da calcio posizionato in piazza, vincolato da una corda di 120 e da una rete.

Nello spazio dell’Asilo nido di Gliaca di Piraino andrà in mostra PRIVACY con Adriano la Licata, FLASH15, Gedske Ramlov, Pietro Manzo, Vincenzo Estremo.

PRIVACY è un’esposizione che mira ad instaurare rapporti e distanze tra spazi mentali e oggetti del nostro quotidiano. Continua a leggere »

Resilienza (Installazione audio/video di Massimo Ricciardo a cura di Vincenzo Estremo )

Area Contemporanea, eventi & iniziative

L’etimologia della parola resilienza è controversa; vi sono, secondo alcuni, legami tra il significante psicologico del termine e l’atto di risalire su di un imbarcazione capovolta. L’indicazione dell’atteggiamento di andare avanti senza arrendersi – nonostante le difficoltà – di resistere ad una condizione momentaneamente avversa; un’atto, insomma, che ha nel persistere e nell’abnegazione le caratteristiche principali.

La resilienza è la capacità di leggere gli eventi negativi come momentanei e circoscritti; riuscire a possedere un margine di controllo sulla propria vita motivandosi sino a raggiungere gli obiettivi che ci si era prefissati.
Nel progetto espositivo la resilienza traspare dai vari elementi in mostra, dalle immagini, dai dati della memoria raccolti in interviste. Un atteggiamento resiliente ha aiutato a superare le condizioni di disagio ed è ora, l’oggetto dell’intero processo. Il concetto viene fuori dai dispositivi di registrazione dalle tracce del tempo – macchine fotografiche, videocamere, audioregistratori – dalle testimonianze degli spostamenti, dai viaggi, degli attraversamenti, dalla memoria dei cibi consumati.  Continua a leggere »

La rincorsa della Lepre (a cura di Vincenzo Estremo, Massimo Ricciardo, Mauro Cappotto )

Area Contemporanea, comunicati
Il progetto La rincorsa della lepre mette insieme una serie di appuntamenti sulla cultura contemporanea nella zona della Costa Saracena: Brolo, Ficarra, Piraino.

8 e 19 agosto ore 22:00
Progetto Terra! di Mauro Cappotto
interventi letterari a Ficarra di Nini Colavecchio e Vincenzo Estremo.
13 Agosto ore 22.00
Proiezione video nel centro storico di Brolo
Selezione video a cura di Vincenzo Estremo e Anna Santomauro
Dieci video provenienti dall’archivio di neon>video selection scelti per una proiezione pubblica.
Da alcuni anni neon>campobase – Bologna – ha rivolto un particolare interesse alla produzione video in Europa. Attraverso i programmi di approfondimento Playlist e Focus on video artists, curatori, critici e artisti sono stati invitati a raccontare a un pubblico più ampio il proprio lavoro in maniera diretta e partecipata, contribuendo ad arricchire l’archivio video di neon>campobase.
Artisti:
Al Kafaji Resmi, Water Shead, 2009, 3’14
Nico Angiuli, La presistenza del significante, 7’50
Fabrizio Bellomo, Senza titolo, 2010, 11’29”
Alessandra Caccia, Un’estate al mare, 2009, 4′
Nicola Genovese, Small Head, 2010 4’58”
Nazzareno Guglielmi, Variazioni sul tema, 2010, 8′
Marzia Moretti, Azioni Sovversive Minime, 2008/2010 2′
Graziano Russo, Mentre il 2’08
Francesco Bartoli, Como si no estuviera, 2010, 11’29”
Mentelocale, Taca Zaclèn, 2010, 15’30

VITTORIA CAFARELLA: LA SCATOLA DEGLI SPECCHI

Area Contemporanea, eventi & iniziative

 

 

Aperta al pubblico in questi giorni presso gli spazi della galleria AREA CONTEMPORANEA la mostra personale di Vittoria Cafarella.

L’esposizione mette insieme tre momenti di un cammino artistico molto variegato sotto l’aspetto della ricerca ma anche nell’utilizzo delle tecniche.

Le White Monkeys, sono forse l’emblema di questo movimento, di questo spazio teso tra l’animale e il sublime, cavo sperimentale dove scorre, nella sua straordinaria fragilità, l’uomo.

Se le scimmie bianche sono quasi un manifesto, la chiave generica del percorso, la seconda parte della mostra scende in profondità, regalandoci lo sguardo di un’intimità quasi spiata.

Il colore diventa autonomo completamente staccato dalla dimensione naturalistica, il tratto si fa tagliente ed incisivo per mostrare impietosamente l’angoscia, i segni di una disfatta sia morale che fisica.

La sessualità diventa ossessione erotica sedendo teneramente accanto alla solitudine angosciosa ed inquieta, scatenando un’altissima tensione emotiva, a tratti allucinata. Accade così che lo spazio diventa un contenitore di vetro quasi a rappresentare la tragica dimensione dell’uomo.

Chi è la musa inquieta inchiostrata da Vittoria Cafarella? L’artista rappresenta, forse,  se stessa in maniera distorta, in totale rottura con la tradizione dello specchio come strumento di ricerca dell’io. Il dipingere se stessi non è più testimonianza della propria identità sociale ed emotiva, quanto piuttosto del fuori da se, dello sconosciuto, del lato estraneo dell’io. Le pose eccentriche, i gesti innaturali generano immagini stranianti. Dallo specchio viene fuori un doppio alterato, dai tratti torti e scavati.

La parte conclusiva della mostra ospita l’ultima fase della ricerca artistica, ancora in corso, più legata al territorio, alle sue radici. Progetto questo ancora in fase di elaborazione consapevole.

 

 

La scimmia bianca dichiara la sua identità, guarda dentro di se, esplora l’anima e il corpo, apre la porta, evade dalla scatola degli specchi … e comincia a guardarsi attorno …

Buon viaggio amica mia, di cuore.

 

P. Gammeri

(fotografie, max scaffidi)

 

Torna su







Sak Be Associazione - P.IVA 02999190834