Premio letterario La Capannina (quinta edizione) : Sabato 10 settembre la premiazione con Paride Benassai

comunicati, eventi & iniziative

locandinaSabato 10 Settembre, a partire dalle ore 21,00, si svolgerà presso i locali del Palacultura “Don Pino Puglisi”, a Gliaca di Piraino, la cerimonia di premiazione della quinta edizione del Premio Letterario “La Capannina” nato nel 2012 dall’incontro tra il prof. Riccardo Ferlazzo, scrittore e giornalista, l’editore Nino Armenio, Pierluigi Gammeri, architetto e scrittore, e Antonino Faranda, titolare dell’omonimo caffè letterario al 14° anniversario di attività, molto noto e frequentato a Gliaca di Piraino, non solo come caffetteria ma come ‘nido di lettura’. Tra i promotori del Premio, la Fondazione G. A. Borgese, con il patrocinio del Comune di Piraino e la collaborazione dell’associazione Sak Be.
La serata, allietata anche quest’anno dalla voce soave della cantante Nadia Impalà, si preannuncia ricca di sorprese con l’attribuzione di premi speciali fuori concorso, la presenza sul palco del giornalista Massimo Scaffidi e di un ospite d’onore che quest’anno sarà l’attore PARIDE BENASSAI.

PARIDE BENASSAI

Benassai è ritenuto ( insieme a Burruano, Sperandeo, Scaldati, Cuticchio…) uno dei protagonisti che hanno contribuito a tracciare la strada maestra del teatro Palermitano di qualità. La sua è una originale grinta di attore-performer , capace di rielaborare il senso e la logica di una tradizione, quella di un autentico teatro di ricerca popolare , che a Palermo ha fondato tra gli anni sessanta e settanta, una vera e propria scuola, non solo teatrale.
Artisticamente formatosi al Piccolo Teatro di Palermo, un teatro storico della Città (che ha anche diretto dal 1983 al 1988) vanta collaborazioni artistiche in teatro con i registi Roberto Guicciardini, Carlo Quartucci, Gianfranco Albano, Mauro Avogadro e con Ficarra e Picone, Luigi Burruano, Salvo Licata ,Toni Sperandeo, Franco Scaldati, Mimmo Cuticchio.
Per circa dieci anni ha maturato esperienze artistiche con il Teatro Biondo Stabile di Palermo. Continua a leggere »

Be Sociable, Share!

Premio letterario La Capannina 2016 : ecco il Bando!

comunicati

Si svolgerà anche quest’anno il Premio Letterario “La Capannina”, che viene assegnato per il quinto anno anno consecutivo nella cittadina della torre saracena. Il Concorso Nazionale Letterario “La Capannina” è articolato in quattro sezioni: romanzo breve inedito; epistola a tema libero; racconto breve inedito; singola poesia, in lingua italiana.
L’idea del Premio letterario nasce dall’incontro tra il prof. Riccardo Ferlazzo, scrittore e giornalista, l’editore Nino Armenio, Pierluigi Gammeri, architetto e scrittore, e Antonino Faranda, titolare dell’omonimo caffè letterario al 14° anniversario di attività, molto noto e frequentato a Gliaca di Piraino, non solo come caffetteria ma come ‘nido di lettura’. Tra i promotori del Premio, la Fondazione G. A. Borgese, con il patrocinio del Comune di Piraino e la collaborazione dell’associazione Sak Be.
Chi fosse interessato a partecipare può scaricare il Bando 2016 sul sito www.sakbe.org e sul sito www.lacapanninacaffee.it
Le opere devono essere inviate entro il 31 Luglio 2016.

Be Sociable, Share!

912 FIRME PER L’ALBERGHIERO

comunicati

grazie

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’appello alle Autorità Scolastiche per la salvaguardia e la permanenza a Brolo, nella sua integrità, dell’Istituto Alberghiero, sottoscritto da parecchie associazioni e proposto a mezzo di un portale online e di moduli cartacei, HA RAGGIUNTO BEN 912 ADESIONI.

Nel ribadire l’auspicio che nella difesa di un BENE COMUNE ci sia sempre massima unità, ringrazio gruppi, movimenti, associazioni che hanno contribuito a sostenere l’appello e tutti i singoli cittadini che lo hanno firmato.

L’appello sottoscritto sarà spedito oggi stesso.

MICHELANGELO GAGLIO

Be Sociable, Share!

Petizione alberghiero: ultimi giorni per firmare.

comunicati, eventi & iniziative

alberghiero

Grazie al vostro contributo siamo vicini alla soglia delle 500 firme alla petizione per non smembrare l’Istituto Alberghiero di Brolo. Superare questa soglia sarebbe molto importante e potrebbe dare più possibilità alla nostra voce di essere ascoltata. Il termine per sottoscrivere la petizione online è Domani 28 Febbraio a mezzanotte.

A quel punto invieremo le firme ai destinatari.

L’indirizzo per contribuire è il seguente:

https://www.change.org/p/al-ministro-del-m-i-u-r-stefania-giannini-contro-lo-smembramento-dell-istituto-alberghiero-di-brolo-me

A chi dovesse avere difficoltà a firmare la petizione online ricordiamo che può anche farlo fisicamente chiedendo informazioni al numero 3491769984 oppure mandando una mail coi propri dati (Nome, Cognome, Luogo e Data di nascita, Numero della Carta d’Identità) all’indirizzo associazionesakbe@gmail.com

Abbiamo bisogno di un ultimo sforzo da parte vostra per consolidare e rafforzare un risultato già ottimo.

Grazie ancora.

Be Sociable, Share!

M’illumino di meno 2016: il contributo di Sak Be

comunicati, eventi & iniziative

logo-millumino-di-meno-20162Trovare un’attività che sintetizzi ciò che si ritiene debba essere fatto per vivere in un mondo più virtuoso: probabilmente è questo il modo in cui dovrebbe essere inteso il risparmio energetico. Intenderlo esclusivamente come un metodo per far quadrare i conti familiari, è senza dubbio riduttivo. Se si risparmia sull’elettricità, infatti, si mettono in circolo una serie di sconvolgimenti per niente banali. Ed allora si fa un atto anti-militare, perchè è per avere più risorse che si combattono le guerre; si fa un atto ambientalista, perchè è la produzione di elettricità che mette a repentaglio la salute nostra e del pianeta; si fa un atto di equità economica, perchè è per una cattiva distribuzione della ricchezza e per mantenere certi stili di vita che il mondo è tutta una migrazione. Con una lampadina in meno, il mantenimento della temperatura di casa più sul vivibile che sul rovente, l’uso oculato dell’acqua, il preferire una passeggiata all’auto se si devono fare poche centinaia di metri ed altri accorgimenti simili si può in definitiva cambiare tutti insieme questo mondo.
E’ per questo che anche quest’anno l’associazione Sak Be aderisce all’iniziativa della trasmissione Caterpillar di Radio Due “M’illumino di meno” che da 12 anni a questa parte, fa sì che almeno una volta l’anno si faccia sensibilizzazione sul problema. Quest’anno, come rilancia il sito dell’iniziativa, il tema è la mobilità sostenibile e con la grande operazione #BiketheNobel, la campagna etica di Rai Radio2 promossa da Caterpillar, si candida la bicicletta a Premio Nobel per la Pace. Continua a leggere »

Be Sociable, Share!

“(Non) fate il loro gioco” : questa domenica a Brolo si parla d’azzardo.

comunicati, eventi & iniziative

lotta-all'azzardoL’associazione SAK BE accoglie con favore, sostiene e parteciperà attivamente alla tappa brolese della campagna di promozione per la lotta all’azzardo “(Non) fate il loro gioco” organizzato da Euravia Onlus per promuovere l’iniziativa omonima. Il tour, che inizia sui Nebrodi per poi proseguire nel resto della Sicilia, prende spunto dal libro omonimo (scritto da Andrea Turco per la casa editrice Sicilia Punto L) e toccherà in questo fine settimana i paesi di Castell’Umberto (16 ottobre), Capo d’Orlando (il 17) e Brolo (il 18). L’idea è quella di analizzare l’impatto sociale che l’azzardo ha, da un punto di vista multidisciplinare, senza fare moralismi.
La ludopatia è, infatti, una piaga che attanaglia da sempre le società umane, ma che trova maggior evidenza ed esposizione nei periodi di particolare crisi economica, come quelli che viviamo ormai da qualche anno. Per alcuni è il legittimo sogno di una vincita che possa fare “svoltare” la propria vita, per altri il passatempo settimanale che può fare “arrotondare” lo stipendio, per altri ancora (e sono purtroppo tanti) il tarlo continuo che spinge a giocare e rigiocare quanto si è vinto, far debiti per finanziare una impresa per definizione poco lungimirante e che ogni giorno manda sul lastrico famiglie mettendo a serio rischio gli affetti coinvolti nel vortice di chi è ammalato di questa dipendenza. La diffusione di questo flagello ha quindi impatto sociale perché si pone come ostacolo alla creazione di società virtuose e, come se non bastasse, attrae interessi illeciti (mafia, usura etc.. ) che sono sempre attenti all’arricchimento facile, meglio ancora se perpetrato con la sopraffazione.
Di fronte a premesse simili, quindi, dovrebbe essere carico di ciascun buon cittadino far promozione sociale e prendersi cura di chi è in questo baratro. L’associazione pertanto si unisce all’invito di Euravia a partecipare il 18 ottobre p.v. presso la Sala Multimediale “Rita Atria” di Brolo, per condividere informazioni a riguardo, capire come dare/chiedere aiuto e farsi parte attiva nella lotta a questo triste fenomeno.

Be Sociable, Share!

Torna su







Sak Be Associazione - P.IVA 02999190834